11 Luglio 2022

Nethex insieme ad altri top player del settore prende in carico i servizi di Infomobilità del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili

Home > Novità dal mondo Nethex > Nethex insieme ad altri top player del settore prende in carico i servizi di Infomobilità del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili

                       Nethex insieme ad altri top player del settore prende in carico i servizi di Infomobilità del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili

Nethex, in sinergia con gli altri top-player del settore, conferma la propria competenza ed esperienza pluriennale nell’Infomobilità prendendo in carico la gestione dei servizi di supporto alla conduzione funzionale del CCISS, Centro di Coordinamento delle Informazioni sulla Sicurezza Stradale del Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili a partire da luglio 2022. 

La sfida che il pool di aziende impegnate sul progetto dovrà gestire, sarà quello di porsi come primo partner del Ministero per questo servizio cruciale, garantendo un complesso di attività che sappia confermarsi come la fonte più accreditata dell’informazione autostradale sulla mobilità nel territorio nazionale. 

Questo grazie a un metodo di raccolta e divulgazione di notizie sicuro, capillare, a più livelli di controllo che Nethex e i suoi partners intendono implementare sul progetto.

Nello specifico, il gruppo di lavoro gestirà la linea di raccolta delle notizie che possono avere un impatto sulla viabilità direttamente dagli enti proprietari delle strade: enti gestori, Comuni, Regioni. Segnalazioni che vengono gestite e verificate da un personale esperto che si trova all’interno della Sala Transitabilità, da considerare a tutti gli effetti una centrale operativa h24: in questo innovativo hub avviene anche la validazione di una notizia attraverso i canali ufficiali; è un sistema di controllo del flusso continuo di informazioni volto ad assicurarne l’affidabilità e la veridicità. In un secondo momento tutte le notizie vengono inserite nelle piattaforme informatiche, dove vengono gestite e georeferenziate. Successivamente andranno ad alimentare le notizie offerte tramite i bollettini automatici che vengono generati e immessi sulla piattaforma IVR del servizio e forniscono informazioni utili agli operatori telefonici che li interrogano su richiesta degli utenti finali che si rivolgono al contact center e fanno da base dati per tutti i principali canali di informazione di infomobilità tramite altri canali come le radio e le televisioni.

L’arricchimento della banca dati delle fonti è uno dei punti qualificanti della nuova offerta: per un avvicinamento maggiore alle esigenze degli utenti, viene aumentata la copertura geografica delle fonti di informazione e validazione delle notizie proposte agli automobilisti. I quali possono fare affidamento su aggiornamenti certificati dagli enti preposti e dalle forze dell’ordine. Nonché segnalazioni ufficiali sui percorsi alternativi, approvati dalla polizia stradale o enti gestori.